Mamme Troie

Mamma Troia il blog sulle mamme troie vogliose di cazzi e sempre in calore

Ionella Dantes, la MILF Rumena

domenica
set 29,2013

Ionella Dantes, la MILF Rumena

Oggi accontento nuovamente l’utente 007 (ma voi altri che fate? Sarete in tre soltanto che fate richieste!) inserendo Ionella Dantes, una bella rumena acqua e sapone che in realtà è più italiana che altro! Oltre ad essere simpaticissima, è anche molto disponibile con i suoi fan (non nel senso scopereccio), dialogando molto nei forum e postando delle sue foto. Prima che lo chiedate anche voi, non si vuole rifare le tette!!! Le piacciono così come mamma le ha fatte e poi odia il reggiseno, figuriamoci farsi riempire di silicone! Piuttosto si fa riempire il culo di sborra dopo una bella inculata! Passiamo adesso al pochissimo materiale trovato, cliccando sulla foto in alto potrete andare su un sito di video on demand con 3 dei suoi film. Buon divertimento!

Fai partire il video porno in cui Ionella Dantes si fa inculare da Omar Galanti

domenica
set 22,2013

Vittoria Risi in costume ci fa intravedere due belle tette e un gran culo da sfondare

Dopo davvero troppo tempo ho deciso di inserire un’attrice porno italiana, cerca e cerca ho puntato sulla nuova Moana Pozzi e cioè Vittoria Risi, nome d’arte di Tiziana Zennaro, niente meno che la compagna di Vittorio Sgarbi!
Inizia la carriera a luci rosse nel 2006 contattando un sito internet che cercava attrici. Parte con lo pseudonimo di Vittoria Guidi e interpreta nel 2010 Moana Pozzi nel film hard I segreti di Moana di Riccardo Schicchi. Diventa sempre più conosciuta e data la sua sensualità viene definita la Jessica Rabbit veneziana.
Vittoria Risi, oltre a girare porno, proprio come l’indimenticabile Moana, partecipa molto in televisione a trasmissioni come Ciao Darwin, Artù, Stracult, oltre a essere chiamata come madrina a importanti manifestazioni nella città di Venezia (ma qui probabilmente c’è lo zampino del suo compagno…).
Alla fine dovete decidere voi se è davvero una topa calda o no! Guardate un po’ cosa ho scelto da vedere:



Rocco Siffredi incula Vittoria Risi e Cayenne Klein Vittoria Risi imbocca un grosso cazzo nero

Lezley Zen, si ritira, ma ritorna

  • Filed under: Tettone
domenica
set 15,2013

La bellissima Lezley Zen si fa ammirare in posa plastica e tacchi

La MILF della domenica oggi è Lezley Zen, consigliata recentemente dall’utente 007 e con cui sono in perfetto accordo! Il titolo dell’articolo si riferisce al fatto che la trentanovenne in oggetto si era ritirata dal porno nel 2006 dopo solo 8 anni, per poi tornarci nel 2010 per nostra somma goduria! Prima di entrare nel circuito a luci rosse ha partecipato nel 1995 allo spot di una birra e tra il 2006 e il 2010 ha cercato fortuna nel cinema e nello spettacolo softcore, senza sfondare, quindi è tornata nel porno per farsi sfondare

Lezley Zen si infila tra le tette il cazzo e ne succhia la cappella Lezley Zen Beve sborra a canna dalla fonte

giovedì
set 12,2013

La Professoressa in calore, episodio 5

A grande richiesta proseguono le avventure della nostra professoressa con le sue strane situazioni scabrose che nell’ultimo periodo si presentano più nel tram, che utilizza per spostarsi che a scuola, dove si nasconde un incredibile segreto che non aspetta altro che essere scoperto.

Pensavo che con il passare del tempo la mia carica erotica potesse cominciare a scemare, invece più passavano i giorni e più mi eccitavo per qualsiasi cosa. Fortunatamente ero brava a trattenermi e davo sfogo ai miei più bassi istinti quando arrivavo a casa in solitarie masturbazioni o quando ero fortunata con il mio maritino. Alle volte mi capitava di dover usare il bagno dei professori per un veloce ditalino liberatorio, ma non accadde più di beccare in flagrante la bidella. Cercavo infatti di distrarmi facendo l’investigatrice alla ricerca di qualche indizio sulle famose chiavi che giravano e questa cosa mi faceva a volte fare tardi. Speravo sempre che succedesse qualcosa un po’ fuori dall’orario classico scolastico perché durante l’ultimo incontro con i genitori avevo visto più movimento. Durante il ritorno in tram nelle giornate in cui facevo tardi, la mia mente fantasticava sui pochi presenti nella carrozza, quasi sempre gente di colore, il che mi faceva pensare alla diceria che loro lo hanno molto grosso. C’era un signore che attraeva la mia attenzione più di tutti, forse perché lo avevo quasi sempre di fronte, lo vedevo poco in viso, leggeva il giornale ed era coperto alla mia visuale. Ogni tanto quando voltava pagina alzava leggermente i fogli e potevo vedere il suo pacco e in quei pochi istanti avevo l’impressione che avesse qualcosa di enorme nascosto nei pantaloni. Qualche settimana dopo i nostri sguardi si incrociarono per pochi secondi, doveva essersi accorto che prima stavo fissando dove non dovevo… ma non successe niente. Un paio di giorni dopo feci nuovamente tardi a scuola, avevo visto che la bidella parlava con uno degli studenti più grandi e volevo carpire qualcosa di più perché parlavano proprio di chiavi:
“Devo avere assolutamente la chiave”
“Tu sei pazzo, lo sai benissimo che questa volta non è proprio il caso, il perché lo sai vero?”
“Certo che lo so, è proprio per questo che ci devo essere, quando mai mi capiterà di poter fare una cosa del genere!”
“Tu non devi essere normale! Sei malato e un porco!”
“Senti chi parla, la regina delle maiale”
“Sono fiera di essere una maialona, ma tu superi ogni perversione con la tua richiesta!”
“Allora trovati qualcun’altro che ti scopi e soprattutto ti faccia godere come solo io so fare con te. In un modo o nell’atro io ci devo essere, a costo di pagare per avere questa opportunità!”
“Lo sai che non è una questione di soldi, io non te ne chiederei mai!”
“Ma infatti non parlavo di te! Basta trovare chi altro ha la chiave e prendere il suo posto!”
“Shh, ho sentito un rumore, ne parliamo domani”
Eh si, mi si era spaccato proprio in quel momento il tacco, un vero peccato, perché forse ne sarei venuta a capo. Lentamente arrivai alla fermata del tram e feci appena in tempo a prenderlo, altrimenti avrei dovuto aspettare l’ultimo che passava dopo ben 40 minuti. Ritrovai come al solito l’uomo di colore che leggeva il giornale e anche questa volta mi beccò a fissarlo nelle parti basse, doveva essere stata una conferma per lui, perché da quel momento qualcosa cambiò. Durante il tragitto ogni tanto si accarezzavo il basso ventre e portava sempre più su il giornale permettendomi di vedere meglio. Questa volta potevo ammirare qualcosa di veramente enorme crescere, arrivava sulla coscia e si poteva intravedere dai suoi jeans, sembrava si fosse infilato un salame che lui accarezzava per tutta la lunghezza. Io ero un bagno, mi ero eccitata da morire e quando arrivai a casa mi sparai un ditale da paura! l giorno dopo feci più presto, ma non volevo prendere il primo tram disponibile perché lui non c’era, così aspettai il successivo. Nel frattempo per ingannare l’attesa mi presi un milk-shake al MCDonalds che c’era nelle vicinanze, adoravo quel frullato, soprattutto all’essenza fragola. Ero salita sul tram, ma lui non c’era, mancava poco alla partenza ed avevo perso ogni speranza quando finalmente lo vidi apparire dal fondo della carrozza quando mancava poco alla chiusura delle porte. Più si avvicinava, più la mia fica si bagnava, il tram era partito, quindi il movimento sussultorio procurava difficoltà a farlo camminare, finché finalmente non arrivò, tirò fuori il biglietto cercando di inserirlo nella fessura della macchinetta per obliterarlo. Avevo il suo pacco proprio davanti agli occhi, pochi centimetri mi separavano da lui. Mentre cercava di infilare il biglietto avvicinava sempre di più il bacino alla mia faccia arrivando a toccarla quando il tram sussultava più del normale. Non ce la facevo più, mi veniva voglia di mordere quell’enorme serpente che aveva nei pantaloni! Lui doveva averlo capito, perché quando riuscì finalmente a obliterare il biglietto si mise a sedere accanto a me. Mi guardò e sorrise, prese dalla tasca posteriore il solito giornale e lo aprì perbene, era seduto alla mia destra, mi invitò a tenerne un lembo con la mia mano, voleva liberarsene una per potersi abbassare la cerniera dei pantaloni. Avevo il cuore in gola, ma a palpitare era la mia figa! Con la sinistra avevo ancora in mano il frullato e succhiavo forte dalla cannuccia per il nervosismo, lui sembrava si muovesse al rallentatore, quella zip non aveva più fine… poi ci infilò la mano dentro e tirò fuori una massa di carne color ebano dalla cappella rossa. Riprese possesso del giornale e mi sorrise, indicò con lo sguardo il suo grosso cazzo come ad invitarmi ad agire. Mi guardai attorno, il tram era quasi deserto e il suo giornale copriva la visuale ai pochi presenti che comunque erano seduti molto distanti. Cominciai ad accarezzare l’enorme verga, che prendeva sempre più forma irrigidendosi. Pensavo diventasse più grande, il cazzo era comunque enorme, ma ero abituata a vedere il pene di mio marito diventare dieci volte più grosso rispetto a quando era moscio e pensavo fosse con tutti così, mentre in realtà il cazzo del negrone era diventato duro senza acquisire molto più volume, anche se la cappella faceva comunque paura! Mentre facevo su e giù con tutte e due le mani istintivamente abbassavo la testa e davo delle grandi leccate a quella parte superiore del pene da cui fuoriusciva una bava filamentosa dal sapore etnico. Ogni tanto provavo a infilarmelo in bocca, ma non ci riuscivo nonostante lui con il bacino forzasse spostandolo verso l’alto. Probabilmente aveva una gran voglia di essere spompinato, ma col quel mostro tra le gambe pochi esseri umani sarebbero stati in grado di farlo! Quindi continuai con la pratica della sega a doppie mani con leccata, finchè dai suoi spasmi non capii che era vicino alla venuta. Non sapevo cosa aspettarmi e non volevo rischiare succedesse un disastro, così presi il bicchiere del Milk-Shake togliendo la plastica superiore dove si infila la cannuccia, lo avvicinai alla cappella e continuai la sega fino a farlo sborrare nel bicchiere. Dopo due schizzi sparati con grande prepotenza, il resto uscì molto lentamente, lo sperma era densissimo e il suo biancore contrastava molto con il color ebano del cazzo. Quando vidi che non usciva più niente mi avvicinai con la bocca per pulirlo, si era sporcato di frullato, quindi il tutto adesso aveva uno strano sapore nelle mie papille gustative, si mischiava il dolce, l’acre e l’etnico. Guardai il suo viso, che beatitudine! Se l’era goduta e adesso io mi godevo la sua venuta! Presi la cannuccia e cominciai a succhiare la sborra, come mi sentivo porca, era buonissima, forse anche perché c’era il retrogusto alla fragola… il tipo mi guardava stupefatto, forse non si aspettava che avrei ingoiato il suo seme in questo modo. Nel frattempo quasi perdevo la fermata, ero arrivata! Scesi di corsa e mi precipitai a casa, dove saltai quasi addosso a mio marito, volevo essere scopata e fortunatamente mi accontentò! Ne avevo proprio bisogno, altrimenti per il mio stato sarei stata capace di uscire e farmi caricare da qualche estraneo come una puttana!

domenica
set 8,2013

Tami Erin Pippi Calzelunghe Sex Tape

Notizia non proprio fresca, visto che è uscita una decina di giorni fa, ma che ho piacere a postare. L’eroina di quando eravamo piccoli, Pippi Calzelunghe, nella persona dell’attrice che la interpretava e cioé Tami Erin (la piccola è diventata una bella gnocca di MILF non è vero?), sembra abbia fatto un filmino porno insieme al suo ex fidanzato e questo, da vero bastardo, vuole farci qualche soldino e renderlo pubblico! Al momento io non ho visto ancora nulla, però ho trovato la scusa buona per parlare di Sex Tape e inserire qualche piccolo video nell’articolo, solo i più famosi: il vintage di Marilyn Monroe e il più classico di tutti, quello di quella porcona di Pamela Anderson! A seguire due link ad altri due classici sex tape, ovvero quello di Paris Hilton e di Jasmine Waltz. Se volete vederne di altri provate a collegarvi a All Celeleb Pass.

Paris Hilton succhiacazzi sex tape Jasmine Waltz lecca cazzi Sex Tape

Larkin Love la Cosplayer

  • Filed under: Tettone
domenica
set 1,2013

Larkin Love la Cosplayer in Power Girl

Che scoperta questa Larkin Love!! Una porcona fenomenale e non vi fate ingannare dal suo bel visino, sembra giovane, ma ha quasi 30 anni e le piace vestirsi nei modi più bizzarri, colorarsi i capelli e fare la cosplayer (nella foto in alto la vedete travestita da Power Girl. Naturalmente oltre a fare queste cosette di poco conto per noi maiali, le piace fare tanto sesso, succhiare cazzi e ingoiarne il loro contenuto. Grazie alle enormi tette fa anche delle spagnole da infarto, ma la cosa che le esce meglio è leccare il cazzo grazie alla sua lunga lingua, è uno spettacolo vederla in azione! Oltre ai soliti video, le ultime due clip sono dei trailer di film in cui come protagonista c’è anche lei (oltre ad altri troioni di nostra conoscenza) e che vi consiglio assolutamente di vedere! Se lo fate vi avviso che ci vorrà una settimana per recuperare tutto lo sperma che tirerete giù a suon di seghe…

Larkin Love deride il marito dal pene piccolo e si scopa un grosso cazzo nero Larkin Love si lecca la sborra dalla faccia dopo una gangbang piena di cazzi neri

Kiara Mia, la Porno Sosia della Cucinotta

  • Filed under: Tettone
giovedì
ago 29,2013

Kiara Mia, la porno sosia della Cucinotta

Dovevo scrivere di altro, infatti dovevo mettere un raccontino, però mi sono trovato davanti a una foto di Kiara Mia e mi sono detto: Ma quanto somiglia alla Cucinotta!! Non saranno proprio due gocce d’acqua, però c’è qualcosa che le unisce (e non mi riferisco alle grandi poppe..). Ho voluto fare un montaggio per vederle una accanto all’altra e sentire anche voi cosa ne pensate. Tornando a Kiara Mia, è del 1977, quindi al momento ha 36 anni, è di origine indiana e le piace fare la sporcacciona! Essendo questo articolo fatto veloce come un fulmine, non ho avuto tempo di cercare molto materiale, quindi dovete accontentarvi:

Kiara Mia si riempe la bocca con un grosso cazzo Kiara Mia si fa leccare la fica pelosa

Kim Chambers, da Squirter a Body Builder

  • Filed under: Tettone
domenica
ago 25,2013

Kim Chambers e le sue tette esplosive

Per il post settimanale della domenica accontento l’utente Andy80 che da un po’ di tempo aveva richiesto di inserire Kim Chambers. Al momento questa porno attrice non è attiva, si è già ritirata da tempo e sembra si dedichi a competizioni da body builder, mentre durante la sua carriera a luci rosse era famosa per la sua gola profonda, le scene anali e soprattutto per la capacità di schizzare dalla fica quando raggiungeva l’orgasmo, cosa che ai tempi non era ancora molto praticata. Ho fatto delle ricerche per trovare del materiale da farvi vedere, cliccando la foto potete visionare una lista di video on demand da AEBN, mentre su GetFullPorn potete vedere qualche filmato più lungo. Per il resto guardate qui in basso e partiamo con una clip di un’orgia strepitosa con tante tettone presa da Score Videos:

Kim Chambers fa la contorsionista per farsi leccare la fica Kim Chambers dimostra la sua gola profonda