Mamme Troie

Mamma Troia il blog sulle mamme troie vogliose di cazzi e sempre in calore

A Volte Ritornano: Kayla Synz

mercoledì
lug 23,2014

Kayla Synz che culona

Secondo appuntamento per la rubrica A Volte Ritornano, anche questa volta per accontentare le richieste degli utenti. Oggi ripropongo Kayla Synz, porno attrice ormai ritirata, che a suo tempo (nel 2009) ho inserito in questo articolo dedicandole poco spazio e altrettanto poco materiale. Approfitto quindi dell’occasione per proporvi qualche video in più e godere a vederla prenderlo nel culo e farsi impalare da un negrone. Tra l’altro la potremo ammirare nei due look che ha avuto in carriera e prima e dopo l’operazione al seno:

domenica
lug 20,2014

McKenzie Lee incastra le sue enormi tette in un palo da pole dancer

Oggi vi presento un’altra troia inglese, McKenzie Lee. Come da titolo, ha iniziato come spogliarellista a Birmingham prima e Londra dopo. Lo ha fatto per ben sei anni (nel 2004 per la precisione) prima di rompersi i coglioni e darsi al porno nel vecchio continente. Dopo un po’ decide di spostarsi in America alla ricerca di scenari più prestigiosi, per poi fermarsi nel 2006. Torna a girare pornazzi nel 2009 più carica che mai lavorando sotto contratto con delle esclusive, per poi diventare indipendente e scegliere lei con chi lavorare. Classe 1979, al momento ha 35 anni e non è ancora sazia di cazzi e di scopare con donne, la McKenzie ama infatti anche lesbicare e non si lascia sfuggire le migliori MILF in circolazione! Date un’occhiata se non ci credete:

La bocca di McKenzie Lee riempita di sborra da cazzo nero McKenzie Lee con la faccia piena di sperma appiccicoso e denso

A Volte Ritornano: Devon Michaels

  • Filed under: Tettone
giovedì
lug 17,2014

Devon Michaels indossa un esile abitino che non lascia niente alla fantasia

Oggi esordisce la nuova rubrica A Volte Ritornano, complice alcune richieste da utenti per attrici già inserite, ma che magari non hanno avuto abbastanza spazio, quindi perché non fare una ripresa inserendo del nuovo materiale? L’ultima richiesta in ordine di data riguarda Devon Michaels, l’atletica zoccolona classe 1970 inserita sul sito il 18 maggio 2011 (cliccate qui per vedere l’articolo) e che subito vi faccio vedere all’opera con del nuovo materiale:

mercoledì
lug 16,2014

La Professoressa in calore, episodio 11

Domenica per problemi logistici è saltato l’aggiornamento e per problemi di connessione è sparito per qualche ora anche il sito che risultava dai server scaduto! Pensate un po’ quante disgrazie una dietro l’altra… Per farmi perdonare ecco a voi il nuovo episodio della professoressa più porca che ci sia!! Via alle danze!!!

Rientrai a casa decisa a preparare una cenetta con i fiocchi! Mio marito non era infatti ancora rientrato e sentendomi in colpa, volevo fargli una sorpresa con qualcosa di speciale. Ultimamente la cena era sempre un po’ arrangiata, nessuno dei due ci faceva molto caso, anche perché lavorando in due era difficile fare di più e poi comunque riuscivamo a rifarci la domenica, avendo più tempo a disposizione qualcosa di buono si preparava.
Feci appena in tempo a finire tutto che Domenico rincasò, era piuttosto euforico, me lo immaginavo più stanco, meglio così. Alla vista della tavola imbandita a festa sgranò gli occhi e sorrise d’immenso, la sua faccia tonda sembrava uno smilie! Mi diede un bel bacio schioccante sulle labbra e si complimentò con me prima ancora di assaggiare qualunque cosa. Ero contenta, mi sentivo un po’ meno in colpa per la giornata appena passata e, nonostante tutto, avevo ancora voglia… l’ideale sarebbe stato concludere la serata con una bella scopata con mio marito.
Mangiammo con gusto, fortunatamente la cena era venuta bene e Domenico mi stava raccontando la sua giornata, che culminava con il ritorno a casa che era stata un’epopea a causadel traffico causato da un incidente e della sua malsana idea di uscire dall’autostrada per prendere una via interna.

“A parte i semafori sempre dannatamente rossi, non immaginavo di trovare l’ennesima coda proprio quando pensavo di aver superato tutti gli ostacoli e sai a cosa era dovuta? Alle puttane! Proprio prima dell’ultimo svincolo della statale, ho attraversato un tratto dove ne avrò contate una quindicina, senza nessuna vergogna erano seminude e su richiesta mostravano la mercanzia e non solo le tette! Facevano vedere il culo e se o facevano anche palpeggiare per dimostrare che era bello sodo. Una zoccola addirittura aveva dimostrato che la sua farfallina era depilata a dovere… pensavo che queste cose succedessero nei film, per non parlare delle tariffe! Con naturalezza sembrava si leggesse il menu del ristorante: bocca 50 euri, bocca e figa 150 euri, bonus culo + 100 euri ingoio incluso, solo mano 25 euri.”

Io ero esterefatta dal racconto, non per il contenuto, ma per il fatto che a parlarne fosse mio marito. Decisi di partecipare mettendoci un po di pepe:

“Ma davvero caro? che combinazione, pensa che anch’io tornando ho fatto un’esperienza simile, solo che non erano puttane normali, sembravano delle donne, avevano anche delle belle tette, ma sotto la gonna spuntava un cosone così!”

E feci il gesto con le mani a indicare una grandezza spropositata.

“Ah, quelli li ho visti anch’io dopo! Penso fossero gli stessi che hai visto tu! Mi sono fermato a far benzina poco prima di arrivare a casa e mentre facevo il pieno, c’era uno di questi trans che aveva infilato la sua pompa nel finestrino aperto di un’auto e faceva il pieno nella bocca di qualcuno… non so dirti se fosse maschietto o femminuccia, ma ci dava dentro di brutto…”

Hai capito il maritino cosa ha visto! A questo punto lanciai l’amo:

“Dimmi un po’ caro, prima le puttane, poi i trans, non ti sarai mica eccitato? Lo sai che non fa bene rimanere in tiro, bisogna sfogarsi… ti va di fare un gioco?”

“Come no! Mi stuzzica l’idea!”

“Allora, adesso io faccio la puttana! Vuoi che ti faccia una sega? Sono 50 euri! Per un pompino fanno 100 euri! Se vuoi anche la mia fighetta devi sborsare 200 euri.”

“Caspita che prezzi…”

“Io sono il meglio, non sono mica una puttanella di strada e poi non mi hai lasciato finire con l’ultima opzione: a soli 500 euri sono tua tutta la notte, culo e ingoio inclusi!”

“Tu mi tenti… ma 500 euro sono tanti”

“Che fai i giochi di parole? niente sconti, sono una professionista io!”

“Va beh! Vada per i 500 euro, aspetta che vado a prenderli”

Giochino a parte che mi stava eccitando, mi chiedevo dove stesse andando a prendere il denaro, non abbiamo mai avuto a casa così tanto contante… poi tornò con una mazzetta da 100 euro, erano i soldi del Monopoli… cominciai a ridere e lui con me, poi tornai seria, feci l’occhiolino e cominciai a spogliarmi. Domenico fece lo stesso, lo aveva già bello duro.

“Da dove cominciamo?”

Dissi io e lui per tutta risposta mise la sua mano sulla mia testa facendomi avvicinare al suo cazzo.

“Bene, il cliente vuole un bocchino come aperitivo! Lo vuole liscio o con l’ingoio?”

“Davvero lo fai?”

“Ti ho detto che sono una professionista! E poi ormai mi hai pagata, che figura ci faccio…”

Di nuovo a ridere tutti e due.
Passammo la notte di sesso più sfrenata che avessimo mai fatto, Domenico riuscì a venire per ben 4 volte, due in bocca, una in figa e una nel culo!
Fortunatamente era così eccitato che non fece caso al fatto che il mio ano fosse un po’ troppo permissivo nell’entrata del suo pene, visto che era stato deflorato solo qualche ora prima dai cazzi dei negroni. Poi doveva essere la sua prima volta, quindi non poteva notarlo…
Comunque sia, quel giorno sarebbe rimasto negli annali della mia vita sessuale, il più attivo in assoluto, dopo quel giorno non ho mai goduto così tante volte. Quella stessa sera organizzammo con mio marito il viaggio per le vacanze pasquali, meta Parigi. Era da tempo che volevamo farlo, ma i nostri rispettivi impegni in un modo o nell’altro non ce l’avevano mai permesso.
La settimana seguente passò tranquilla, le vacanze erano vicine quando ci fu la cattiva notizia, il collega di mio marito che era stato scelto per accompagnare i ragazzi della sua scuola alla gita scolastica si era rotto una gamba cadendo dalle scale, quindi era impossibilitato a fare il viaggio e doveva essere sostituito proprio da Domenico. Il rimborso dell’agenzia era solo del 50% perché avevamo preso un’offerta, mio marito insisteva perché partissi comunque, ma non me la sentivo, il mio stato mi avrebbe potuto cacciare nei guai, così decisi di rimanere a casa e cercai di uscire il meno possibile. Da quella sera non avevo più fatto zozzerie e dopo 3 giorni passati a casa e più di 10 da quel fatidico giorno, non ce la facevo più… siaben inteso che nel frattempo mi masturbavo ben tre volte al giorno, ma era solletico per me… Dovevo fare qualcosa e allora pensai di prendere la macchina e farmi un giro, conoscevo già la meta, volevo provare una nuova e forte emozione, sarei passata dai trans e ne avrei pagato uno per scoparmi a dovere.
Arrivai in zona, notai in lontananza il superdotato dell’altra volta che parlava con qualcuno su una mercedes di lusso. Fortunatamente non salì e potei avvicinarmi, abbassai il finestrino e lui/lei mi parlò:

“Ciao cara, sei in cerca di emozioni forti? Lo sai che non sono una donna normale vero?”

Feci la gnorri:

“Ah no? Solo perché hai le tette grosse?”

“Ho qualcos’altro di grosso qui sotto…”

E tirò fuori la sua nerchia, che da vicino sembrava ancora più enorme.

“Buon Dio! Ma è vero? lo posso toccare?”

“Fai pure cara, a te lo consento”

Lo impugniai con la mano destra, quasi non riuscivo a chiuderla, era molto caldo. Feci un paio di su e giù e lo scappellai, aveva una cappella enorme e il movimento lo aveva fatto irrigidire di più, forse sarebbe diventato ancora più grande.

“Basta divertimento cara, se mi vuoi sono 200 euro per farti godere e 400 se vuoi vedermi sborrare”

“Cosa? E perché mai costa di più vederti godere?”

“Se io ho un orgasmo non riesco a reggere tutta una nottata, quindi guadagno di meno, devo compensare con i clienti che amano vedere lo sperma fuoriuscire dal mio cazzone”

“Beh, anche i 200 euro non sono pochi…”

“Guarda cara che non sei obbligata a venire con me, ci sono colleghe meno dotate che sono magari più adatte al tuo budget… a meno che non sei abbastanza porca da accettare una certa cosa…”

Che domanda, io non abbastanza porca… a questo punto ero disposta a tutto…

domenica
lug 6,2014

Jessica Sexxxton ci mostra una tetta

Aggiornamento settimanale accontentando l’onnipresente utente 007 e inserendo la nonna, più che mamma, Jessica Sexxxton! La troia ha infatti quasi sessanta anni, con la particolarità di aver fatto entrare nel mondo del porno la figlia Monica! Penso che a breve ne vedremo delle belle, magari sul sito di teen Figlia Troia. Tornando a Jessica, è di origine americana, Florida per la precisione ed ha al momento in cui scrivo 57 anni. Ammiratela in azione e non perdetevi il video con quell’altro puttanone di Stacie Starr (a cui dedicherò il prossimo aggiornamento):

Jessica Sexxxton sega un cazzo sotto gli occhi di Stacie Starr Jessica Sexxxton tenta un gola profonda

domenica
giu 29,2014

Foxy Anya posa per una foto artistica

Singolare particolarità questa di Foxy Anya, una MILF tettona niente male dai lunghi capelli che non taglia mai e, al momento, la loro lunghezza supera la statura della troia in questione. Gli amanti del fetish dei capelli sono quindi avvisati, lei li utilizza infatti per avviluppare cazzi e segarli, oltre a farsi fare uno shampoo di sborra… Purtroppo non sono riuscito a scoprire quanti anni abbia Foxy Anya, non è presente nella sua biografia, che parla di tutt’altro. Vi lascio adesso a un bel po’ di video, tutti molto caldi e ricchi di sperma di cui la zoccolona ne è ghiotta, non perdetevi l’ultimo in cui fa la parte di cappuccetto rosso con il lupo cattivo:

Sega coi capelli mentre lecca la cappella da parte di Foxy Anya Foxy Anya masturba un cazzo con i piedi

Syren Demer, una Zoccola Ninfomane

domenica
giu 22,2014

Syren Demer ci guarda sorridende immaginando di succhiarci il cazzo

Alla fine sono ritornato! Non sono ancora al top della forma, ma il cazzo mi tira ancora e questa è la cosa più importante!
Per l’aggiornamento che mi appresto a inserire, non mi capacito come ci possa essere sfuggita per tanti anni sia a me che a voi, l’incredibile Syren Demer, americana di Seattle di ben 44 anni che ha il fuoco dentro! Una troia ninfomane a cui non bastano 3 cazzoni in contemporanea che le tappano tutti i buchi per godere! Lo vuole soprattutto dritto nel culo, non le basta mai, non ci sono parole per descrivere la sua carica erotica, bisogna tirare fuori l’uccello, vederla in azione e dedicarle una bella e abbondante sborrata!

Mamma Syren Demer lecca un cazzo nero in presenza del figlio Syren Demer si gode un cazzo nel culo

domenica
giu 8,2014

Carol Goldnerova con le tette di fuori ci guarda con aria pensierosa

Oggi niente cazzi in giro, solo tette e culi femminili che giocano con dildo e vibratori, perché la troia di oggi è lesbica (o meglio non ha fatto ancora video con maschietti) e il suo nome è Carol Goldnerova. Proveniente dalla Repubblica Ceca, Carol ha al momento 34 anni (è nata nel mese di novembre del 1979) e ha iniziato la carriera di porno attrice nel 2005, il suo passato è invece sconosciuto, si sa solo che ha delle grandi tette naturali e che non vuole fare scene di sesso etero, chissà magari è una spia russa in incognito…
Basta cazzate e ammiratela in azione:

Carol Goldnerova si masturba su una spiaggia italiana Carol Goldnerova e un'altra troia si divertono a fare una spagnola a dei vibratori