Mamme Troie

Mamma Troia il blog sulle mamme troie vogliose di cazzi e sempre in calore

martedì
ago 26,2014

Anjelica-Lauren-fa-la-professoressa-e-si-spoglia-in-classe

…c’è il vino buono! In questo caso c’è la porcona bona! Scherzi a parte, oggi accontento l’utente Mathot che aveva richiesto l’inserimento di Anjelica Lauren a far parte della scuderia delle Mamme Troie. Fiera di essere Newyorkese, la tarchiatella, tra poco quarantaduenne, si reputa ballerina, cantante, modella, regista, comica e tanto altro, ma ha omesso di essere una gran zoccola… chissà come mai, eppure a vederla all’opera mi sembra che sia la sua dote più naturale, certo di viso non è proprio bellissima, ma l’altra faccia, il suo culone, è uno spettacolo! Iniziamo la carrellata con una mastodontica gangbang di negroni dal cazzo enorme sponsorizzata dal circuito Pink Visual Pass:

Ad Anjelica Lauren piace succhiare il cazzo Anjelica Lauren si fa sodomizzare sulla cattedra

Discorsi del cazzo…

sabato
ago 23,2014

Per la serie sproloqui e discorsi del cazzo, oggi vi posto qualcosa di diverso e cioè dei file audio mooolto interessanti in cui delle donne parlano di sesso orale. Veri o falsi che siano, ho trovato il tutto abbastanza eccitante, quindi condivido con piacere queste scoperte sperando che anche a voi generino stimoli interessanti. Chiedo venia se per voi sono già conosciuti e quindi roba vecchia, ma sentire la voce di una o più donne che parlano di cazzi, come prenderli in bocca, se ingoiare o no lo sperma e come migliorarne il gusto, spero provochi sempre un certo godimento per chi ascolta:

Nina Elle, la calda tedesca!

  • Filed under: Tettone
domenica
ago 17,2014

Nina Elle ci guarda e ci distrae con le sue tette prorompenti

Questa domenica accontento l’utente 007 inserendo la tedescona Nina Elle, mai avevo visto una tipa con un cognome a lettera con delle tette così spaziali! Nina Elle nasce nell’impronunciabile città di Ludwigshafen nel 1980 (quindi al momento ha 34 anni) da madre tedesca e padre americano.
Svolge una vita militare, viaggiando su e giù in differenti basi miltari tra Germania e USA, fino a che a 27 anni si trasferisce nella California del Nord dove lavora come impiegata in una stazione di carburanti (noi diremmo dal benzinaio…), per poi fare carriera come igienista dentale.
Dopo qualche anno scopre il mondo delle Webcam e le si apre un mondo, comincia per gioco e per arrotondare, fino a diventare famosa ed essere richiesta a fare quel qualcosa in più: il porno! Fortunatamente per noi non si è tirata indietro e vi lascio subito ai filmati, in cui potremo ammirare come amiche protagoniste anche le manze Ava Addams e Puma Swede:

Nina Elle cavalca un cazzo in maniera atletica Infermiera Nina Elle succhia il cazzo ai suoi pazienti

Mia Madre Infermiera per un giorno 2

venerdì
ago 15,2014

Mamma si prende cura del figlio con le mani infortunate e lo masturba

Buon Ferragosto a tutti!
So che in tanti aspettavano il nuovo capitolo della professoressa in calore, ma esattamente un anno fa inserivo uno dei miei primi racconti porno, vecchio di 10 anni a cui mancava il secondo capitolo conclusivo. Mancava poco alla conclusione della storia, così ho preferito fare questa scelta e chiudere definitavamente questo raccontino, magari non molto originale, ma abbastanza stuzzicante…

“Ma bravo! Vedo che ne hai di forze! A occhio sembra più in erezione di prima e devi sempre fare la pipì vero? Adesso ci penso io, aspetta un attimo che vado in camera a prendere il necessario.”

Dopo neanche due minuti mamma tornò con una scatola di preservativi. La aprì e tirò fuori un profilattico, lo mise in bocca per insalivarlo e con un colpo deciso lo infilò sul mio pene dolorante per l’elezione tenuta troppo tempo e lo sforzo che faceva per non urinare.

“Bene, adesso lasciati andare, fatti questa benedetta pisciata!!”

“Ma ne sei proprio sicura, non è che bagno il letto?”

“Vai tranquillo e spara!”

È così feci! Scaricai tutta la vescica e mentre si formava un palloncino nel preservativo, pensai alle bombe d’acqua al piscio che facevamo con gli amici quando ero più piccolo e che tanto ci facevano divertire quando le facevamo esplodere sulle nostre amichette antipatiche del tempo. Prima di scaricarmi pensavo di avere in corpo molti più liquidi, quindi mia madre non fece poi tanta fatica a togliermi il profilattico senza fare danni, in più provavo quella classica sensazione di goduria che si ha dopo una grossa pisciata trattenuta troppo a lungo. Mamma andò in bagno a svuotare il “palloncino”, questa volta non fece nulla di strano e tornò da me quasi immediatamente. Ammirava la turgidità del mio pene che continuava a svettare verso l’alto e speravo che il suo sguardo insistente significasse andare oltre e ottenere di più. In quel momento suonarono alla porta, mamma si guardò un attimo allo specchio e sistemò meglio la vestaglia in modo da essere più presentabile. Immaginai fosse il postino, chi mai poteva essere alle 9 e mezza del mattino!

“Guarda chi c’è disse mia madre.”

Era Saviano, il mio amico e compagno di scuola fin dalle scuole medie.

“Dice che oggi gli studenti hanno scioperato e non è andato a scuola, quindi di ritorno ha preferito non tornare a casa e passare a trovarti. Ti lascio in buona compagnia, io ne approfitto per andare a farmi una doccia.”

“Ciao Ciccio!! Vedo che stai combinato ancora male! Tua madre invece è sempre uno schianto! È la prima volta che l’ammiro in vestaglia e sono riuscito quasi a vederle una tetta! Poi adesso è pure andata a farsi la doccia, chissà se riesco a vederla nuda… Ma… Che ci fai con questi preservativi sul comodino?”

“Se te lo dico non ci credi… Anzi ti viene pure un colpo!”

“Si va beh, il solito esagerato!”

“Come vuoi… La mia dolce mammina mi ha fatto prima una bella sega e poi mi ha infilato il profilattico per farmi pisciare dentro!”

“Ma che cazzo dici? È poi per quale cazzo di motivo uno deve pisciare in un preservativo!”

“Il senso c’è, ma trovo inutile entrare nel dettaglio, la cosa importante è che invece di venirmi a rompere i coglioni, dovevi entrare a scuola, ero vicino a fare qualcosa di grosso con mia madre e adesso hai rovinato tutto…”

“Nooo, non ci credo! Solo a pensarci me lo hai fatto diventare duro! Dai che mi stai prendendo per il culo!”

“Ma vuoi che mi inventi una cosa del genere? Poi libero di crederei o no, l’importante è che adesso ti togli dai coglioni, perchè voglio vedere come prosegue, sono sicuro di andare ben oltre, ho visto come mia madre mi ammirava il cazzo…”

“No dai… Non posso perdermi quest’occasione, mi nascondo e vi spio, dai, dai.”

“Già è scommetto che ti spari un bel raspone vero?”

“Beh, cosa dovrei fare se mi trovo di fronte ad uno spettacolo peccaminoso tra madre e figlio? Certo preferirei partecipare… Perché non provi a vedere se tua madre ci stà? Magari faccio l’entrata a sorpresa e c’è la scopiamo in due! Cazzo se mi è venuto duro! Dai, dai, dimmi di si!!”

“La cosa mi stuzzica, anche se rischiamo grosso, potrebbe tirarsi indietro e farci rimanere all’asciutto…”

“Si, ma tu non devi dire subito tutto, vedi come va, e se trovi spazio inserisciti, poi lo troviamo il momento giusto per calare l’asso!”

“Calare il cazzo! Vorrai dire…”

“Si, si, dai, dai, facciamolo!”

“Shhhh, vai nasconditi in bagno, mi è sembrato di sentire una porta sbattere…”

Avevo ragione, sentivo i passi sulle scale, mia madre stava salendo, era in accappatoio, mal allacciato, non nascondeva poi tanto le sue forme e mentre camminava, usava con le mani un asciugamano per asciugar si i capelli frizionandosi la testa.

“Ma Saviano è andato via? Non gli ho offerto neanche un caffè!”

“Purtroppo per lui è andato via, si è perso uno bello spettacolo! Penso abbia una cotta per te! Quando ti ha vista in vestaglia ci è mancato poco che partisse il sangue dal naso come in un cartone giapponese…”

“Ma va? Dici sul serio? A Saviano piacciono le tardone?”

“Ma che tardona! Lo fai venire duro a me che sono tuo figlio, figurati ad un estraneo!”

“Adulatore…”

“Oh, ti si é aperto l’accappatoio, ma hai la figa depilata?”

“Certo, la vuoi vedere meglio da vicino?”

“Davvero me la faresti vedere?”

“Pochi minuti fa ti ho sparato una sega, penso che hai tutto il diritto di vedere la figa di mamma!”

Mi si avvicina con molta lentezza scoprendo meglio il pertugio da cui sono uscito.

“Me la fai vedere meglio?”

“Vuoi un primissimo piano? Adesso ti accontento!”

Con un balzo felino toglie l’accappatoio e sale in piedi sul letto, adesso posso vedere la sua figa depilata dal basso verso l’alto. Mia madre piega le ginocchia e avvicina la sua vagina a pochi centimetri dai miei occhi, mentre con la sua mano destra si tocca e poi la allarga facendo mi vedere il clitoride in bella mostra.

“Favorisci?”

“Me la mangio tutta!”

Non passa neanche un secondo e mi ritrovo serrata sulle mie labbra la sua fighetta umida, comincio a lavorare di lingua usando tecniche diverse, dalla slinguazzata al picchiettare in punti nevralgici, lei se la gode tutta, ansimando a più non posso, faceva un po’ troppa pressione sulla mia faccia e ogni tanto rimanevo senza fiato (ricordate che sono con tutte e due le braccia ingessate…).

“Era tanto tempo che nessuno pasteggiava con la mia fica…”

“Ti piace come lo faccio?”

“Si, sei bravissimo, mi manca poco, fammi godere!!”

Read the rest of this entry »

A Volte Ritornano: Delotta Brown

mercoledì
ago 13,2014

Che culona Delotta Brown!!!

Visto che è passato tempo immemore dall’inserimento di una troia di cioccolato, sfrutto la rubrica A Volte Ritornano, per dare onore a Delotta Brown, al momento trentaseienne (classe 1977) proveniente dalla Georgia, USA, tutta naturale, dall’immenso culone e tettone morbide ma un po’ flosce a cui piace tanto bere la sborra. Volevo ricordare che è stata la prima negra inserita su questo blog, purtroppo con un solo piccolo video (ma che video! Ogni volta che lo vedo devo farmi una sega!). Quindi dopo che siete andati a vederlo o riverderlo e se non vi siete già spompati, date uno sguardo a questa selezione di filmini a luce rossa:



Delotta Brown assapora un cazzo nero con le palle piene di sperma Il grosso culo nero di Delotta Brown cavalca un cazzo bianco

Il Gioco Porno della Regina Tettona

  • Filed under: Giochi
domenica
ago 10,2014

Il Gioco Porno della Regina Tettona

C’era una volta un bel cavaliere che aveva salvato una splendida principessa! Mentre col suo cavallo la portava al castello, già pensava alla sua ricompensa, in natura… non immaginava che ad attenderlo al castello c’era il re e la regina e che regina! Una tettona infoiata che il marito re ormai non toccava più, anzi, il vecchio sembrava interessato più al culo della figlia appena salvata… ma lasciamo perdere e concentriamoci sui veri protagonisti di questo giochino porno, il cavaliere e la regina dalle grandi tette:

Cliccate sull’immagine della scena del gioco o su Read the rest of this entry per giocare.

Read the rest of this entry »

A volte Ritornano: Darla Crane

  • Filed under: Tettone
venerdì
ago 8,2014

Darla Crane indossa gli occhiali ma ha le tettone di fuori

Buona sera a tutti! Oggi ho il gran piacere di ripresentare Darla Crane, gran mignottone che ha avuto pochissimo spazio la prima volte sul blog delle mamme troie e non se lo merita proprio! La così definita Betty Page degli anni ’90 ha al momento ben 48 anni portati benissimo! Ad averne donne sui 50 così affascinanti, sensuali, con quelle belle bocce da spagnola, le lentiggini e la bocca da gran pompinara! Non perdiamocela nei video che vi presento, in due (quelli del network Reality Kings) fa la parte della mammina che ruba il fidanzatino della figlia trombandoselo a dovere in un bel triangolo da raspone assicurato e se lo fa mettere anche nel culo!! Conservatevi un po’ di sborra per una seconda venuta, perché con gli ultimi due video vi lascio un gran finale in cui Darla Crane è all’opera con dei grossi cazzi neri! Riesce anche a farsi inculare e nell’ultimo caldo filmato difende il povero figlio che assisterà alla mega scopata col negrone e all’ingoio dello sperma della sua brava mammina!

lunedì
ago 4,2014

Lexi Carrington una mamma matura in calore

Accontento volentieri l’utente mathot e inserisco materiale della matura Lexi Carrington, alias Sandra Jean Esse, attrice porno ultracinquantenne (classe 1963) ritiratasi da qualche anno. Pensate che ha iniziato a fare film a luci rosse solo nel 2005, quando fu notata una sua foto osè inserita in qualche social porn dell’epoca. Contattata per una proposta, lei accettò e il resto lo sappiamo con una selezione di viedeo che ho preparato per voi:

Una bella razione di sborra in faccia per la mamma Lexi Carrington Lexi Carrington vuole due giovani cazzi che la soddisfino a dovere