Mamme Troie

Mamma Troia il blog sulle mamme troie vogliose di cazzi e sempre in calore

domenica
ott 5,2014

Angela Gritti, donna modello di giorno, zoccola di notte

Dopo Valentine Demy, una dietro l’altra, un’altra Italiana: Angela Gritti. Ecco cosa come si descrive:

Di giorno una donna modello, si dedica alla casa e alla famiglia, lavora come commessa ed è maestra di sci nel bel paese di montagna dove è stimata ed apprezzata.
Di notte si scatena nei migliori locali del Veneto e Lombardia e come diva hard, dopo il suo debutto sotto la regia di Marzio Tangeri (Padova AAA cercasi commessa), ha girato diversi film, in alcuni dei quali interpreta la figura che più ci interessa, ma madre troia.

Da aggiungere che è nata ad Asiago nel 1981, il suo vero nome è Mariangela ed ha partecipato alla fiction “Il peccato e la vergogna” su canale 5.
Ora passiamo ai video:

Mamma Angela Gritti fa un pompino al figlio prima di scoparselo Angela Gritti Scopata sul divano

Nadja Summer, la tedesca incestuosa

  • Catalogato in: Tettone
martedì
set 9,2014

Le tette di Nadja Summer sono vicine a strabordare

Oggi conosco e faccio conoscere Nadja Summer, tedesca di 42 anni consigliata dall’utente 007. Da quello che ho potuto vedere molti dei suoi video passati sono di origine incestuosa in cui interpreta la mamma o la zia porca che si fotte il nipote barra figlio senza colpo ferire.
Per video e immagini più recenti cliccate sulla foto di Nadja, si tratta del sito My Dirty Hobby, dove ci sono un sacco di puttane, anche italiane che condividono i loro video porno, l’iscrizione di base è gratuita, poi volendo ci sono degli extra a pagamento. Passiamo adesso ad una selezione di video, per la prima volta provenienti dal famoso sito Xhamster.com, solitamente evito di utlizzare questi portali, ma di Nadja Summer non ho trovato proprio nulla di condivisibile in maniera gratuita e se volevo accontentare voi utenti era l’unico modo! Nei tre video che seguono vi si presenterà una mamma incestuosa, una professoressa porca e un filmato in cuo la tedesca Nadja Summer lo prende nel culo:

News reporter 3, Battaglia di tette tra sorelle!

  • Catalogato in: Giochi
domenica
giu 1,2014

News reporter 3, Battaglia di tette tra sorelle!

Continua la battaglia tra le due sorelle reporter tettone! Jason, il figlio di una delle due e nipote dell’altra, sarà il giudice dell’incontro tetta contro tetta tra mamma e zia. Proverà la mitica spagnola con leccata di cappella, bocchino con gola profonda e sborrata diretta in faccia! Chi vincerà delle due troie incestuose?

Cliccate sull’immagine della scena del gioco o su Read the rest of this entry per giocare.

(altro…)

domenica
mar 30,2014

News reporter 2, tra mamma e figlio interviene la zia!

Questa settima il seguito di un gioco porno e cioé News Reporter, il titolo in cui un fantasma finiva per far scopare madre e figlio. L’entità non contenta dell’aver creato una situazione incestuosa, in questa nuova avventura fa intervenire un’altra reporter, che si rivela essere la sorella della prima protagonista, quindi la zia del ragazzo fortunata e forse riuscirà a scoparsela…

Cliccate sull’immagine della scena del gioco o su Read the rest of this entry per giocare.

(altro…)

Super Mamma e Super Figlio, il gioco!

  • Catalogato in: Giochi
sabato
feb 8,2014

Super Mamma e Super Figlio, il gioco!

Ancora mamma e figlio protagonisti di un gioco porno! Questa volta vestono i panni di due super eroi e il cattivo di turno vuole metterli fuori combattimento utilizzando un’arma chimica molto speciale: inalandola si liberano i più bassi istinti sessuali, rendendo i nostri due membri della famiglia inermi alle tentazioni della carne…

Cliccate sull’immagine della scena del gioco o su Read the rest of this entry (o altro) per giocare a questo gioco porno.

(altro…)

Leigh Darby, la Stangona di Manchester!

  • Catalogato in: Tettone
domenica
dic 22,2013

Leigh Darby ci guarda con occhi vogliosi

Ho scoperto da qualche giorno questa stangona dalle gambe lunghissime e me ne sono subito innamorato, il suo nome è Leigh Darby, MILF inglese di Manchester. E’ raro trovare simili “vichinghe”, normalmente lo sappiamo tutti che le troie tettone che fanno i porno sono per lo più delle “tappe” che si aiutano con delle scarpe con tacco vertiginoso per non sembrare delle nane, una tra tutte le mie preferite è Sexy Vanessa. Tornando a Leigh Darby, è nel giro da da poco, ha 33 anni ed è alta un metro e ottanta. Ha iniziato girando scene lesbiche e di dominazione femminile facendosi notare dal circuito Brazzers con cui ha girato le sue prime due scene porno che vi propongo in basso. Non perdetevi la prima, in cui interpreta la madre porca che si scopa il fidanzato della figlia:

News Reporter, il Gioco porno

  • Catalogato in: Giochi
domenica
dic 15,2013

News Reporter, il Gioco porno

Questa settimana inserisco un gioco porno visto che sono due mesi che non ne viene inserito uno. In News Reporter i protagonisti sono Mamma e Figlio, la prima è la giornalista televisiva, mentre il secondo è il cameraman. Il terzo incomodo sarà il fantasma porco che piloteremo noi e farà in modo di tornare a fare sesso oltre che far scopare incestuosamente la madre tettona con il figlio! Buon divertimento, cliccate sull’immagine della scena del gioco o su Read the rest of this entry per giocare.

(altro…)

sabato
nov 23,2013

Mamma si masturba sul cesso di un bagno pubblico

Prima di tutto delle doverose scuse per il ritardo nell’inserire il finale, ma a causa di problemi personali non sono riuscito neanche a collegarmi al blog, noterete infatti che non è stato fatto l’aggiornamento della domenica, lasciando orfani il 17 novembre i lettori dalla solita presentazione della porcona di turno.
Passiamo subito alla conclusione di uno dei racconti porno più richiesti di sempre (forse verrà battuto dalla Prof. in calore però…) e pazientate se trovate qualche errore o strafalcione dovuto alla fretta nello scrivere la conclusione:

Con la scusa dei fazzoletti quella porca di mamma voleva allontanarmi per poter fare una mega orgia con tutti i depravati che in quel momento si trovavano in bagno. Il fatto di essere il figlio o per semplice gelosia, non avevo piacere nell’accontentarla allontanandomi, così decisi di chiamare la zia con il cellulare, nella speranza che lo sentisse. Ci fu immediatamente il problema del segnale, in quel punto non c’era neanche mezza tacca… dovevo per forza spostarmi! Con gli occhi cercavo in giro qualcuno che fosse più mansueto o uno che potesse essere magari gay, ma l’unico che attirò la mia attenzione fu il tipo che 5 minuti prima si era sparata la sega. Avendo “già dato” poteva essere la soluzione giusta. Feci segno di avvicinarsi. Quando mi fu vicino gli chiesi se poteva sostituirmi un attimo e “proteggere” mia madre. Non se lo fece ripetere due volte e si piazzò davanti alla porta al mio posto. Alla mamma l’alcol doveva essergli andato in circolo, perché sembrava sempre più sbronza. Quando vide il tizio che era lì davanti cominciò a stuzzicarlo, potevo sentirla mentre mi allontanavo cercando il giusto punto dove poter usare il telefono:

“Ciao caro, vedo che hai un gonfiore… Come vedi io sono un’infermiera, ho dei buoni rimedi per risolvere e alleviare il tuo problema.”

Nel frattempo era apparsa finalmente una tacca sul mio telefonino e chiamai la zia.

“Zia ho bisogno immediatamente di te, devi portarmi dei fazzolettini nel bagno degli uomini”

“Adesso non posso, ahhh, sono impegnata, mmmh, fanne a meno per questa volta”

“No zia non capisci, non servono per me, ma per mamma”

“E che cazzo ci fate nel bagno degli uomini, ahhh, ma è successo qualcosa, sta bene tua madre?”

“É ubriaca persa e fa avances ai pervertiti che le stanno attorno, ho bisogno di te anche per portarla via!”

“va beh, allora arrivo, peccato, stavo facendo una cosina piacevole…”

La chiamata era stata molto breve, ma non abbastanza per evitare che mamma partisse con un lavoro di bocca al tipo che le avevo messo davanti e altri due si erano messi il accanto e se lo menavano con vigore. Mi feci largo per ritornare da lei, uno dei due che si faceva la sega era venuto sparando la sua sborra da tutte le parti, tirai via l’altro, mentre non riuscivo a staccare il fortunato che stava ricevendo il pompino, ma più per colpa di mamma: con le sue mani sulle chiappe lo teneva stretto a se. Intanto altri a causa di quella scena eccitante avevano preso coraggio tirando fuori l’uccello e masturbandosi.
Finalmente entro zia e non era sola, insieme a lei entrarono tre della sicurezza, uno di loro era il tizio di guardia al bagno delle donne che cominciò a gridare:

“Mettete a posto gli arnesi e se non dovete pisciare, vedete di sparire subito!”

Un bel po’ di persone non se lo fecero ripetere due volte e alzarono i tacchi. Nel frattempo mamma aveva fatto venire il ragazzo con il suo lavoretto e il tizio quasi cadde dopo che mia madre lasciò la presa. Uno della sicurezza lo prese e lo accompagnò fuori, portandosi dietro altri che erano rimasti a guardare e si mise fuori per non permettere ad altra gente di entrare.
Mia zia portò i fazzoletti a mamma:

“Ma perché sei venuta a pisciare qui e non sei andata al bagno delle donne? Stavi cercando guai o sei così sbronza da mettere a nudo la tua porcaggine?”

Il tipo della sicurezza che avevamo incontrato in precedenza si era voltato e faceva l’indifferente, mancava solo che fischiettasse per dimostrare la sua colpevolezza…
Mia madre per niente turbata se ne uscì dicendo:

“Ma lo sai che in tutta la mia vita non mi sono mai gustata una mazza nera? Adesso ne ho ben tre a disposizione e non ne devo approfittare?”

“Sei proprio una gran porca! Vuoi dire che adesso ti fai scopare davanti a tuo figlio da quei tre negroni?”

“Proprio così! E non pensare che lui sia un santarellino, oggi mi ha scopata anche lui! E’ la notte di Halloween e tutto è permesso!”

Vista l’aria che tirava uno dei tipi della sicurezza aveva chiamato un altro suo collega via radio mettendolo di guardia fuori alla porta a fare compania all’altro che già era stato messo lì, adesso sarebbe stato il bagno degli uomini ad essere fuori servizio. Tutte le altre persone erano state cacciate fuori, quindi era scongiurata la mega orgia che tanto mi preoccupava, la scontenta era mamma, che sognava di farsi una bella scorpacciata di cazzi!
La zia mi guardò e disse:

“Tua madre è proprio una grande troia! Prima fuori c’era la nonna, tuo padre e mio marito che mi stavano leccando tutta e per colpa di quella gran zoccola mi sono perso il piacere e adesso sono bloccata qui a vederla scopare con degli sconosciuti davanti a suo figlio!”

Io non ne potevo più ed esplosi:

“Adesso basta, ho il cazzo che mi scoppia perché zia non mi fai una bella spagnola con le tue bellissime tette? Poi mi metto a leccarti io la fica!”

“Fossi scema! Prima mi lecchi per bene e poi semmai ti regalo un pompino, niente spagnola, il mio seno non si tocca! Quando lo ha voluto mio marito per una settimana non ho potuto mettere le tette in mostra perché a causa dello sfregamento erano tutte rosse!”

(altro…)